giornata_autismo2.jpgGiornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo
Il 2 Aprile è stata sancita dall’Assemblea Generale dell’ONU nel 2007 quale Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo.
In questa giornata vengono organizzati in tutto il mondo eventi dedicati. Convegni, Cerimonie, Concerti, Festival del Cinema e, comune a tutti, l’illuminazione di blu dei principali monumenti delle città del mondo. “Light it up Blue”.
I disturbi dello spettro autistico hanno una frequenza dell’ 1% della popolazione mondiale. In Italia ci sono circa mezzo milione di persone che ne sono affette. Mezzo milione di famiglie che hanno bisogno di aiuto.
Il Convegno Nazionale, realizzato con l’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, ha l’obiettivo di ridurre lo stato di isolamento dalla società delle persone affette da questi disturbi e sarà dedicata a tre argomenti: Letteratura, Cinema, Sport.
A Roma saranno illuminate di blu la facciata di Palazzo Montecitorio e l’Obelisco di Piazza del Popolo.

Leggi tutto...
 

schermo_filmstudio1.jpgIeri sera, alla proiezione di Freddy Hotel, sono intervenute quasi 150 persone.
È stata allestita in tutta fretta una seconda proiezione per consentire a tutti (o quasi, perché giustamente alcuni dovevano tornare a casa) di assistere alla proiezione.
Non si tratta di un successo da postare su Internet – se non nell’ottica dell’informazione e della condivisione - ma di un’esperienza che conferma che sono possibili altre strade.
Il primo grazie per aver reso possibile l’esito di questa serata deve essere indirizzato al Filmstudio e quindi a Delia Peres e Armando Leone che gestiscono questo spazio storico con un’onestà intellettuale fuori dal comune.
Il secondo ringraziamento va sicuramente a Freddy Hotel, il film di Max Amato che ha richiamato un pubblico così numeroso.
La terza citazione è rivolta allo stesso Max Amato e a coloro che hanno lavorato in questo film perché, grazie alla loro passione, hanno trasmesso a tutti coloro che sono stati invitati alla proiezione la voglia di partecipare a una serata che ha proposto un’opera d’autore e un cinema di ricerca.

Leggi tutto...
 

logo18bxIl Lunedì al Filmstudio
Il Cinema allo stato puro

Tutti i lunedì dal 10 marzo 2014

Comunicato stampa
Il 10 marzo prenderà il via il primo appuntamento dei “Lunedì al Filmstudio”, nella sede storica del mitico filmclub di Trastevere, che è stato e continua ad essere una finestra sempre aperta sul cinema indipendente. Nella volontà dei promotori Armando Leone e Delia Peres del Filmstudio e di Stefano Pierpaoli, tenace promotore ed organizzatore di iniziative a favore del cinema indipendente, c’è il desiderio di creare in un luogo di libertà e di passione un appuntamento ricorrente, che consenta ad autori, poco noti o già affermati, di incontrarsi e confrontarsi con un giovane pubblico non omologato, motivato ed autenticamente interessato al cinema.Ciascun autore, di volta in volta, oltre che della sua opera parlerà di un tema specifico che rispecchi il suo percorso artistico e professionale, fornendo spunti di conversazione e di dibattito con il pubblico presente.

Leggi tutto...
 

1392738190g.jpgPulce ha nove anni, due occhioni accesi e ascolta solo il tango: non parla perchè è autistica ma questo non significa che non abbia niente da dire. Un giorno come tanti viene portata via dalla sua famiglia senza troppe spiegazioni...
Dopo il successo al Festival di Roma e un'ottima accoglienza da parte di tutta la critica, "Pulce non c'è", film d'esordio del giovane regista Giuseppe Bonito, ha faticato non poco per trovare un meritato spazio nelle sale cinematografiche italiane.
La pellicola, che vede un cast ricco (da Marina Massironi a Pippo Del Bono. Niccolò Fabi per le musiche) sarà in sala da aprile grazie ad Academy Two e nel frattempo ha ottenuto l'attenzione di Nanni Moretti che l'ha voluto in anteprima e in esclusiva dal 6 marzo al Nuovo Sacher.
Oltre alla sospirata uscita, Pulce non c'è e i produttori, sono impegnati nell'organizzazione di una serie di iniziative sull'autismo per approfondire gli aspetti di questa patologia neuro-psichiatrica e per esaminare gli strumenti, anche culturali, di inserimento e di sostegno.

Leggi tutto...
 

 

bidonville_soweto3.jpgLe soluzioni esistono. Non nei poteri costituiti
Dalle stanze delle Istituzioni italiane ci arrivano rumori assordanti. Non si tratta di esplosioni né di tintinnii di sciabole. Sono rumori più vicini al fragore di un crollo e al trascinarsi di detriti. Rumori disordinati e carichi di angoscia, perché tra quei frammenti che ascoltiamo precipitare e rivoltarsi, ci sono i pezzi della nostra storia, delle radici a cui apparteniamo e di un sistema di valori su cui abbiamo, quasi tutti, costruito o anche soltanto progettato il nostro futuro.
È ormai superfluo riaffermare il disprezzo per le classi dirigenti politiche. È uno sdegno entrato ormai nel DNA di un popolo intero, un dato scontato di cui, a questo punto, è inutile anche parlare.

Leggi tutto...
 

perdere_treno.jpgOperare con lentezza…e perdere il treno
Il film fresco di Oscar passa in TV e una parte del mondo del cinema si ribella. Sono soprattutto gli esercenti che protestano, lamentando, giustamente, il mancato incasso per l’ulteriore uscita in sala della pellicola.
Sull’onda del nuovo successo avrebbero infatti potuto godere di un poderoso lancio promozionale che ha finito per attribuire cifre record al passaggio televisivo.
Appare evidente la scelta molto politica di Mediaset di inviare un messaggio tassativo (tirannico) a tutti gli operatori del settore che da anni si azzuffano, inutilmente, sulla questione delle finestre d’uscita dei film.
Il senso di questa scelta è quello di determinare imperiosamente e dall’alto, un nuovo equilibrio nella diffusione dei titoli. Uscite anticipate in televisione e “dove si arriva si mette il segno”.
L’epilogo del contenzioso era chiaro da tempo. Era scontato che i motivi degli esercenti si sarebbero infranti contro i diktat delle grandi potenze del cinema. Le intenzioni di quest’ultimi erano abbastanza manifeste.

Leggi tutto...
 

sindaco_petroselliSabato 1 marzo, data che coincide con l’anniversario della nascita di Luigi Petroselli, il “sindaco di tutti”, verrà presentata la prima assoluta del documentario di Andrea Rusich ‘Il Sindaco Petroselli’, in un grande appuntamento alle ore 11 all’Auditorium. Roma Capitale celebra così la grande figura del Sindaco più amato alla presenza del Sindaco Ignazio Marino e dell’Assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana Paolo Masini. In soli due anni – tra il 1979 e il 1981 – Luigi Petroselli ha reso Roma protagonista di una vivace stagione di cambiamento. Fu suo il primo grande passo per rendere le periferie parte integrante della Città e a lui si deve il recupero del Centro Storico e dei Fori imperiali, passando per il rilancio dei servizi sociali, la costruzione di opere e infrastrutture pubbliche e un piano di edilizia sostenibile.

Leggi tutto...
 

 

kgllik.jpgLa fine della Storia e lo 0 salvifico
"Pensate ai salti che faremmo in avanti, se ogni dietrologo di questo Paese, si trasformasse in un davantologo"
Ho letto questo stuzzicante post su Facebook. In effetti la provocazione regge e Dio solo sa quanto avremmo bisogno di figure capaci di prevedere, programmare e individuare soluzioni per il futuro.
Tuttavia, aprendo ogni giorno i quotidiani e seguendo i TG, ci troviamo di fronte a un’infinita processione di notizie nefaste su questioni relative a corruzione e rapporti criminali tra politici/amministratori e organizzazioni malavitose. La dietrologia con la quale dovremmo disvelare gli intrecci nascosti diventa attualità e le oscure trame del malaffare italiano ci investono sempre più direttamente. I banditi li abbiamo praticamente in casa: basta aprire una cartella di Equitalia e rendersi conto che siamo alla mercé di sovrani e vassalli disonesti che in cambio della loro disonestà (leggi: bastardaggine) torturano i cittadini con espedienti vessatori e ingiustificabili.

Leggi tutto...
 

fine_minuetto.jpgFine del minuetto
Desta molte perplessità il fatto che nel pieno di una crisi sistemica senza precedenti ci si perda nel solo ragionamento sulle risorse. Accade in molti settori della nostra società e le ristrettezze economiche non fanno altro che perpetrare il mantra dell’emergenza e dei tagli strutturali.
È difficile smentire il fatto che in un sistema guasto, iniquo e moribondo, se anche si immettessero quantità infinite di capitali esse svanirebbero inesorabilmente, con il solo effetto di arricchire al massimo qualche potentato e aggravare l’ingiustizia sociale. Lo abbiamo visto con l’iniezione di denaro nella casse delle banche che ha soltanto rinviato il disastro.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3