cinema accessibileAccessibilità 2011 – Festival di Roma
Per il secondo anno consecutivo Consequenze, con la collaborazione di Blindsight Project e per il supporto tecnico della Sub-ti  Access, ha curato il servizio di accessibilità per i disabili sensoriali al Festival di Roma.
I quattro film italiani proposti hanno visto la partecipazione di un numero sensibilmente maggiore di disabili visivi rispetto agli scorsi anni, che hanno potuto partecipare, con familiari, amici e accompagnatori, alla rassegna cinematografica romana.
Incontrare persone abitualmente escluse da questo genere di eventi rappresenta la caduta di un muro culturale e sociale che sta a significare l’esistenza di spazi e di possibilità che devono essere rispettati e valorizzati.

Abbiamo ripetuto più volte che la cultura non può che essere inclusiva per non perdere i presupposti fondamentali della sua funzione e del suo significato ma occorre ribadirlo con sempre maggiore forza affinché si raggiungano standard adeguati e per far sì che integrazione e offerta culturale avanzino di pari passo.
Anche quest’anno la stampa ha ignorato questa iniziativa e non possiamo che dispiacerci di questa continuata distrazione. Siamo tuttavia convinti che il successo sempre maggiore che abbiamo ottenuto, sia il segno di una diffusione frutto di una consapevolezza più radicata e di una capacità individuale più determinata a oltrepassare gli steccati e le censure.
Abbiamo urgenza di diventare un paese normale e queste esperienze ci confermano che altri modelli sono possibili.

Guarda il video con le interviste

Articoli correlati

Leave a comment