Festival di Cannes
Anche noi eravamo a Cannes.
Un ritorno dopo alcuni anni di assenza che ha segnato anche il recupero di spazio nel progetto che Consequenze sta realizzando. Una settimana intensa per capire come si muove il mercato del cinema e quali possono essere le idee e le iniziative da mettere in campo nel prossimo periodo per affacciarsi all’estero con ambizione e personalità. Molte le belle sorprese e infinita l’emozione di ritrovarsi   nel vivo di una manifestazione unica al mondo. Trovarsi sulla prima pagina del Diario giornaliero di Screen International, accanto a Martin Scosese, è stato sbalorditivo. “Pierpaoli era un homeless quando Rossellini lo ha richiamato per il suo docufilm” (leggi l’articolo). Un riconoscimento che arriva dall’estero su un aspetto che in Italia suscita spesso solo scetticismo. Il “partire da zero” è un elemento da nascondere se può creare contraddizione o da enfatizzare se è di facile consumo.

L’esperienza maturata in questa occasione offre spunti interessanti per il futuro e trasmette nuovi stimoli.
E’ auspicabile che finalmente molti filmakers indipendenti italiani comprendano la necessità di mettere in atto strategie innovative, di maggiore impatto e visibilità.

Un ringraziamento speciale ad Adriana ChiesaAdriana Chiesa Enterprises -che mi ha ospitato presso i suoi uffici del Hotel Carlton (Nella foto a destra). Poter operare in un contesto così prestigioso e accanto alla regina della cinematografia italiana all’estero è stato senza alcun dubbio un’opportunità di grande valore.
La speranza è che questo passo importante e indipendente possa portare a una partecipazione diversa e più incisiva nella prossima edizione del Festival di Cannes e non solo.
Una nuova sfida da raccogliere e da potenziare tutti insieme.

Leave a comment