Nel 2006 c'era stata la prima edizione della Festa del Cinema.
A parte il glamour da tappeto rosso costruito su 18 milioni di Euro di budget, tante pessime percezioni su quella che sembrava più una baracconata propagandistica che un appuntamento di cinema.
L'anno successivo provammo a proporre una formula aperta al cinema indipendente, ai giovani talenti (non per forza figli di papà) e alla città.
Ci risero in faccia e allora un festival ce lo siamo fatto da soli, a costo zero e senza tappeti rossi, nello stesso periodo di quello messo in scena dagli oligarchi romani.
Qualcuno lo chiamò controfestival ma non ci sentivamo così importanti.
Provammo a fare una provocazione che sapevamo sarebbe stata trascurata dai media e dalla politica che soprattutto a Roma vivono in bizzarre simbiosi.
Negli anni successivi hanno provato a parodiare quello stesso modello che avevamo proposto - periferie, cinema indipendente, documentari, decentramento dell'offerta - ma per fare questo devi pensare al bene comune e all'interesse generale.
Dalle nostre parti le classi dominanti non riescono. Proprio non ce la fanno

Spazi e libertà

Rassegna a costo zero
Una grande iniziativa culturale e artistica
Un grande evento e un’occasione d’incontro e di partecipazione
Privo di finanziamenti e di appoggi dall’alto
Oltre 30 opere tra lungometraggi, corti e documentari 5 sale di proiezione

Questa la formula di Consequenze: corti e lungometraggi, film muti con sonorizzazione dal vivo, performance teatrali, concerti, mostre fotografiche, dibattiti e incontri con registi e attori.

Spazi e libertà, festival multimediale e indipendente alla sua prima e unica edizione che, dal 12 al 28 ottobre, ha offerto al pubblico romano, in cinque sale cittadine, prodotti di qualità, intrattenimento e confronto sul cinema e le diverse arti che dialogano con esso.

Protagonista del festival è stato Gil Rossellini, regista e produttore che, per l'occasione presenterà i suoi documentari "Kill Gil 1" e "Kill Gil 2", proiettati con successo all'ultimo Festival del Cinema di Venezia.
Ogni serata del festival è stata aperta  dall'omaggio a Roberto Rossellini con la proiezione del suo primo cortometraggio "Fantasia sottomarina".

Luoghi dell'evento
Libreria Bibli (19, 21, 24 e 25 ottobre) Via dei Fienaroli, 28
Cineteatro (20, 21, 27 e 28 ottobre) Via Valsolda 177
Officine Pigneto (19, 20, 24, 25, 26 e 27 ottobre) Via del Pigneto, 215
Centro IMDOM (19, 24, 25 e 26 ottobre) Via Gerace, 5
Cantiere (12,14 e 18 ottobre) Via Gustavo Modena, 9 Trastevere

Il senso di un viaggio in 4 tappe

Clicca sulle immagini per visitare le pagine

2007 - Il "Controfestival" di Roma

2009 - Le 5 Giornate di Roma

2011 - Il tentativo Indicinema

Dal 2007 a oggi - Inclusione culturale

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Associazione Culturale
Consequenze
Reg. n° 13302 del 09/08/2007
C.F. 97475300584

© Copyright 2024 | CONSEQUENZE | All Rights Reserved